dolore al finaco durante la corsa
Inizia piano, appena accennato. Poi cresce e aumenta fino a spezzarci il fiato e dobbiamo fermarci per forza. Tutti abbiamo sperimentato almeno una volta il famoso “dolore al fianco” durante una corsa. Poteva succedere durante l’ora di educazione fisica a scuola, o durante una gara con gli amici. In ogni caso, la sensazione era davvero spiacevole e in tanti pensavamo subito a un attacco di appendicite! Ma il dolore al fianco destro durante la corsa ha una sua “identità” ben precisa.

Dolore al fianco, un problema per tutti

Non sono soltanto i dilettanti o gli inesperti che rimangono vittime di questa antipatica fitta dolorosa, tipica del fianco destro. Anche molti sportivi e atleti agonisti lamentano l’esperienza e ciò è dimostrazione che non si tratta di un problema di allenamento, ma di qualcosa collegato al fisico, alla sua struttura e ai problemi a cui si è predisposti per natura. Le motivazioni sono tante e solo capendo e prevenendo si può evitare di ritrovarsi nella stessa situazione.

Dolore al fegato durante una gara di running

Capita alcune volte che questo dolore possa avvenire durante una gara. L’ideale sarebbe fermarci subito, tanto il dolore non passerà correndo, anzi aumenterà. Tuttavia, se non vogliamo fermarci e vogliamo terminare la gara teniamo almeno in considerazione questi aspetti:
  • valutiamo quanto dolore abbiamo, se aumenta dobbiamo fermarci
  • valutiamo se stiamo respirando correttamente
  • non premiamo con le mani sul fegato, tanto non migliorerà
  • cerchiamo di idratarci ai ristori.

Le cause del dolore al fianco

Perché comincia a far male il fianco destro mentre si corre? E perché soltanto il destro? A cosa è dovuto questo dolore che in certi soggetti si ripete spesso, mentre per altri è solo una esperienza che si dimentica in fretta? Oltre alle predisposizioni (ad esempio, chi è obeso, chi ha problemi di fegato o calcoli alla cistifellea), ecco le cause più comuni:
  • un riscaldamento sbagliato o eccessivo è la causa più comune: quando si esagera con lo sforzo fisico, il corpo deve bruciare più zuccheri e molto in fretta. Ciò è compito del fegato che si stressa oltre misura e comincia a far male.
  • respirare male durante la corsa è la seconda motivazione dell’insorgere di questo dolore; il diaframma viene messo sotto pressione per via del ritmo sballato del respiro e di conseguenza i muscoli che lo regolano si contraggono e fanno male.
  • se non si beve abbastanza, si corre il rischio di disidratarsi durante lo sforzo fisico e questo genera dolori.
  • problemi di natura medica, sicuramente uno screen con il vostro medico vi aiuterà a capire se c’è un affaticamento, steatosi epatica, ferritina alta o funzioni epatiche alterate.

Rimedi contro il dolore al fianco destro

Per fortuna si può rimediare ed evitare di sperimentare questo dolore al fianco destro, prevenendolo addirittura. Impariamo a bere molto durante il giorno, prima di iniziare un qualsiasi allenamento – e in particolare la corsa – cercando di essere sempre idratati. Portiamo l’acqua sempre con noi, per reidratarci se necessario durante. Prendiamo l’abitudine di riscaldarci, anche prima della corsetta mattutina. Spesso pensiamo che sia la corsa stessa il riscaldamento, ma iniziare con piccoli salti sul posto o con altri esercizi di minore intensità consente di correre con meno dolori. Impariamo anche a respirare bene. Durante uno sforzo, in alcune occasioni dobbiamo ricordarci di respirare bene. Questo è un consiglio che può dare un bravo istruttore o un fisioterapista che tutti dovremmo consultare. Infine, è sempre bene non fare grossi pasti prima della corsa né andare a correre intensamente digiuni (l’alimentazione è uno dei 4 pilastri del running). L’ideale è consumare pasti piccoli e leggeri, possibilmente a base di alimenti idratanti, e magari portare con sé qualche spuntino per evitare i morsi della fame durante l’allenamento.
close

News sul running!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *